Impianto di sterzatura "TECHNOLOGY"

Impianto di sterzatura idromeccanico brevettato per il comando in marcia avanti e in retromarcia

L’impianto di sterzatura “Technology” è un sistema di sterzatura concepito per comandare lo sterzo di un assale aggiunto.

Image

Il sistema presenta numerosi punti di forza, fra cui:

  • l’ottima guidabilità del veicolo, specialmente nelle manovre a bassa velocità;
  • l’eliminazione degli strisciamenti degli pneumatici, tipici degli assi posteriori fissi, a beneficio dell’usura degli stessi e delle superfici di appoggio delle ruote;
  • l’applicabilità a ogni tipologia di veicolo, in quanto completamente indipendente dall’impianto di sterzo originale del veicolo;
  • l’elevato standard di sicurezza grazie alla presenza di sensori per la protezione dell’impianto e grazie al sistema pneumatico di centraggio delle ruote in caso di avaria dell’impianto idraulico;
  • l’estrema affidabilità e precisione grazie all’assenza di componentistica elettronica e grazie al collegamento meccanico, con cavo di comando, all’idroguida del veicolo;
  • la ridotta necessità di interventi di manutenzione all’impianto;
  • la possibilità di disattivare l’impianto di sterzo in presenza di situazioni operative quali: inserimento del freno di stazionamento, dispositivo sollevatore attivo, ecc. al fine di ridurre il consumo di energia e di evitare surriscaldamenti del fluido idraulico.

Nella figura sono rappresentati i componenti del sistema, il cui principio di funzionamento è sinteticamente descritto di seguito. Il cavo di tipo “Bowden”, in colore verde, è collegato direttamente alla leva dell’idroguida del veicolo e fornisce meccanicamente all’impianto di sterzo il segnale di comando. All’altra estremità è collegato alla leva superiore del distributore idraulico rotativo, in colore magenta. Il distributore idraulico, che in assenza di comando si trova nella condizione di centro aperto, è composto di due parti rotanti coassiali. La parte centrale è mossa dal cavo di comando tramite la leva superiore del distributore mentre la parte esterna è mossa dall’asta di reazione dell’impianto, in colore arancione, collegato alla leva della ruota. Il distributore idraulico è collegato alle camere del cilindro idraulico di sterzo, in colore azzurro, e consente l’invio di portata di fluido idraulico in presenza di comando. Al termine della sterzata, grazie al movimento della parte esterna del distributore mossa dall’asta di reazione, il distributore idraulico ritorna nella condizione di centro aperto e garantisce il mantenimento dell’angolo delle ruote voluto. Il sistema, così concepito, realizza un sistema di controllo proporzionale idromeccanico che garantisce il corretto angolo di sterzata in funzione del segnale fornito dal cavo di comando. Il distributore idraulico è anche dotato di una valvola limitatrice di pressione e di una valvola anti-cavitazione, al fine di preservare l’integrità dell’impianto idraulico.

A completare l’impianto di sterzo sono anche presenti:

  • una pompa, in colore azzurro, collegata direttamente alla PTO del motore tramite una flangia di collegamento, in colore magenta;
  • un serbatoio dell’olio, in colore giallo, posto nel vano motore del veicolo o dietro la cabina. Sul cruscotto è presente anche una spia per la segnalazione di un livello olio insufficiente. Sui veicoli per i quali si prevede un utilizzo molto intenso è disponibile anche un serbatoio di olio in lamiera con capacità maggiorata e uno scambiatore di calore, in colore arancione, per migliorare il raffreddamento del fluido idraulico;
  • una valvola di by-pass, in colore rosso.

L’elettrovalvola di by-pass è interposta fra la pompa e il distributore idraulico. Essa consente di disattivare l’impianto di sterzo ricircolando il fluido idraulico inviato dalla pompa direttamente al serbatoio. Ciò può avvenire sia nelle normali condizioni di funzionamento per le quali è prevista una disattivazione dell’impianto, sia in condizioni di avaria dell’impianto stesso. Sull’elettrovalvola di by-pass sono anche presenti una presa di controllo della pressione e un interruttore termico, che consente la disattivazione dell’impianto, al fine di preservarlo, nel caso in cui il fluido idraulico superi una temperatura di 90°C. Particolarità del cilindro di sterzo è la presenza, oltre alla sezione idraulica per il comando dello sterzo, di una sezione pneumatica, a due camere, alimentata dall’impianto presente sul veicolo. Queste consentono di riportare le ruote parallele al senso di marcia nel veicolo in caso di avaria dell’impianto di sterzo garantendo un elevato di livello di sicurezza. Sulla leva superiore del distributore idraulico è posto inoltre un microinterruttore di prossimità, in colore rosso, in grado di rilevare un eventuale grippaggio del distributore stesso e quindi di disattivare l’impianto di sterzo, diseccitando l’elettrovalvola di by-pass. Inoltre sulla leva è presente anche un dispositivo di richiamo a molla che, in caso di guasto al cavo meccanico di comando, consente di raddrizzare le ruote per garantire il proseguimento della marcia del veicolo in sicurezza.

Restiamo in contatto

* campo obbligatorio